Vai direttamente al contenuto [1] - Vai alla barra di navigazione [3] - Home page del sito [h] - Cinema e cineforum [c] - Teatro, musica e altri eventi [e]

Captain Marvel

Captain Marvel

Sabato 16 marzo - Ore 21:00

Domenica 17 marzo - Ore 16:00 e 21:00

 - Trailer italiano ufficiale

Vers vive su Hala, capitale dell'impero galattico e militarista dei Kree, è bionda ma ha il sangue verde-blu e viene addestrata a combattere controllando le proprie emozioni e i propri straordinari poteri energetici da Yon-Rogg. Quando finisce catturata dagli skrull, i nemici mutaforma dei kree, questi esaminano la sua mente in cerca di risposte, facendo riaffiorare in lei ricordi perduti della sua vita sulla Terra e di una misteriosa donna, le cui fattezze sono utilizzate anche dall'intelligenza suprema dei kree quando comunica con lei. Sarà l'inizio dell'avventura che la riporterà sulla Terra, negli anni 90, dove scoprirà il suo passato come Carol Danvers e si riapproprierà della propria identità.

Regia: Anna Boden, Ryan Fleck

Interpreti: Brie Larson, Samuel L. Jackson, Ben Mendelsohn, Djimon Hounsou, Lashana Lynch, Jude Law, Clark Gregg, Mckenna Grace, Gemma Chan, Lee Pace, Algenis Perez Soto, Rune Temte, Annette Bening, Akira Akbar, Colin Ford, Robert Kazinsky, Kenneth Mitchell, Pete Ploszek, Chuku Modu, James Morrison, Patrick Gallagher, Matthew Maher, Patrick Brennan, Mark Daugherty

Sceneggiatura: Anna Boden, Liz Flahive, Ryan Fleck, Meg LeFauve, Carly Mensch, Nicole Perlman, Geneva Robertson-Dworet

Fotografia: Ben Davis

Montaggio: Elliot Graham

Durata: due ore e 4 minuiti

Il costo del biglietto

Biglietti esselunga Vieni al cinema alla domenica sera - a Casatenovo costa meno Prendi sei e paghi cinque - Tessere a scalare

Le recensioni

cinematografo.it - Fondazione ente dello spettacolo ***1/2- Convince il primo stand alone al femminile del MCU: un film capace di portarci alle origini di un tutto attraverso la ricerca delle origini della sua protagonista. E viatico imprescindibile per l'imminente Avengers: Endgame

Dopo poco più di 10 anni di Marvel Cinematic Universe arriva finalmente il primo film interamente dedicato ad un personaggio femminile.

Captain Marvel colma il ritardo “di genere” (l’unico a dire il vero) con la rivale DC Comics, ma ha il grande pregio di non fermarsi alla semplice etichetta.

Indispensabile viatico per avvicinarsi all’attesissimo Avengers: Endgame (lo capirete con precisione cristallina a metà titoli di coda), il film diretto da Anna Boden e Ryan Fleck (il primo – dopo l’animazione multiverso di Spider-Man – che arriva sugli schermi dopo la morte di Stan Lee, debitamente omaggiato nei titoli di testa e comunque presente ancora una volta con un cammeo) ci porta alle origini di un tutto attraverso la ricerca delle origini della sua protagonista.

Chi è Carol Danvers? O meglio, chi era? Vers (Brie Larson) vive sul pianeta Hala e fa parte dello Starforce, il reparto d’elite intergalattico dei Kree, guidato dall’enigmatico comandante Yon-Rogg (Jude Law). Già in possesso dei propri superpoteri, ma ancora non del tutto in grado di controllarli, viene catturata dagli Skrull, alieni mutaforma in guerra perenne contro i Kree. Esaminandole la mente faranno riaffiorare in lei ricordi apparentemente perduti. Di una vita altra, di una vita spesa tra terra e cielo, al cospetto di una donna misteriosa (Annette Bening) che ha le stesse fattezze utilizzate dall’intelligenza suprema dei Kree per comunicare con lei.

Precipitata sul nostro pianeta, a metà anni ’90 (dentro a un Blockbuster, pace all’anima sua…), Vers dovrà impedire che gli Skrull si impossessino del potentissimo nucleo blu (sì, il Tesseract…) ma è braccata dall’agente S.H.I.E.L.D. Nick Fury (Samuel L. Jackson, miracolosamente ringiovanito grazie alla CGI).ù

Proviamo a non andare oltre nello svelare altri dettagli della trama (scopriremo anche come Fury perde l’occhio sinistro), ricca di sorprese e plot twist notevoli.

Elementi, questi, che contribuiscono alla riuscita di Captain Marvel, capace con disinvoltura di amalgamare spettacolare visionarietà e intreccio narrativo, procedendo dritto alla meta anche grazie alla doverosa dose di ironia con cui caratterizza situazioni (vedi gatto/flerken) e personaggi (Nick Fury su tutti) che in futuro abbiamo conosciuto in altro modo, senza dimenticare i vari ribaltamenti – e non solo a causa dei mutaforma – che investono altri characters, più o meno secondari.
Quello che più conta, però, come detto, è il percorso individuale della supereroina protagonista: un cammino à rebours per ritrovare le origini di se stessa (e dei poteri che possiede), per provare a porre fine ad una guerra ingiusta e per instillare in Nick Fury (involontariamente, certo) il seme degli Avengers che saranno.

Un film che arriva al momento opportuno, imprescindibile per riaprire un discorso prossimo all’endgame ma potenzialmente, ancora una volta, infinito. (Valerio Sammarco)

Marvel

Thor Thor: The Dark World Iron Man Iron Man 2 Iron Man 3 - Poster I fantastici quattro Daredevil Elektra X-Men X-Men 2 X-Men le origini: Wolverine Hulk Captain America: il primo vendicatore Spider-man SpiderMan 2 - L'uomo ragno Spiderman 3 The-Amazing-Spider-Man The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di electro - Poster The Avengers Avengers: Age of Ultron - Poster Captain America: Civil War - Poster Avengers: Infinity War Avengers: Endgame Captain Marvel

I film della stagione 2018 / 2019


HTML 4.01 Strict - WAI 1.0 - A - Facebook - twitter

auditorium di Casatenovo - Viale Parini, 1 - 23880 Casatenovo (Lecco)
Partita IVA: 01289690131 - Fax: 039 9202855

chi siamo - area riservata - informazioni legali - privacy policy - sponsor - web design - contatti