Vai direttamente al contenuto [1] - Vai alla barra di navigazione [3] - Home page del sito [h] - Cinema e cineforum [c] - Teatro, musica e altri eventi [e]

Associazione amici di Villa Farina

Mnogaja Leta Quartet

Amministrazione comunale di Casatenovo

Mnogaja Leta Quartet

Venerdì 26 settembre 2003 - Ore 21:00

Ingresso 10.00 € (ridotto 5.00 €)

MNOGAJA LETA il titolo di un antico inno augurale bizantino-slavo che significa "Molti anni felici". La scelta di questo nome documenta la particolare inclinazione e la passione del Quartetto per un tipo di spiritualit intensa e primitiva, propria di alcuni canti corali che, pur in forme diverse secondo l'origine, contraddistinta da un'impronta spontanea, nativa, universale.

E' proprio con questo spirito che Alberto, Luciano, Maurizio e Nino, dopo le prime interpretazioni di canti popolari e laudi medioevali, accostatisi ai Negro-Spirituals, vi si appassionarono in modo cos profondo da dedicarvisi quasi esclusivamente, con impegno e approfondimento tali da rendere il loro gruppo un "unicum" nel mondo musicale italiano. Le loro voci, guidate da una sensibilità innata, trovano nell'interpretazione corale un affiatamento ed una coesione veramente rari.

I negro-spirituals: sono i canti degli schiavi negri d'America formatisi tra il 1700 e il 1800, quando la musica in Europa era quella di Bach, Mozart e Beethoven. Gli spirituals rappresentano, da un punto di vista musicale, la fusione di diverse culture. Alla matrice africana si sovrappongono gli influssi europei della musica popolare celtica , irlandese, anglosassone e del corale protestante a quei tempi diffuso nell'America del Nord. Diversi quindi gli influssi musicali, unica invece la matrice "spirituale".

Il Dio di Abramo, di Isacco e di Giobbe prende il posto degli dei pagani e gli eroi del Vecchio Testamento diventano gli eroi di un popolo di schiavi, in una assoluta simmetria di sofferenze, attese e certezze tra l'ebreo in cerca della terra promessa ed il negro nel desiderio di pace. "Nessuno sa il dolore che ho visto, nessuno lo sa, tranne Gesù, canta uno dei pi famosi spirituals.

E storie del Vecchio e del Nuovo Testamento, e filastrocche degli Apostoli in cammino, e scherzi del vecchio Satana, in una assoluta identificazione fra l'estremo cristiano, con il suo dolore e la sua speranza, e la vita dello schiavo, con il suo dolore e la sua attesa di pace, non qui forse, ma nell'altra vita, " al di l del fiume Giordano", con serena certezza.

" E cosa credi che fossero gli spirituals, i blues e tutto il resto se non il nostro inno, la nostra lode al Signore? E come credi che allora avrebbero potuto resistere i negri nelle piantagioni senza di Lui, senza la fede, senza la speranza in Lui? Si sarebbero suicidati tutti, credimi, se non avessero ascoltato la Sua voce. Ecco soltanto questo il Jazz: la nostra speranza in Lui". (Louis Amstrong, 1971 durante un'intervista rilasciata al giornalista italiano Carlo Mazzarella)

Mnogaja Leta Quartet
Luciano Gattinoni pianoforte, tenore, arrangiamenti vocali
Nino Giagnoni tenore
Maurizio Mauri basso, narratore
Alberto Vigevani basso
Suonano con loro
Giovanni Vergani chitarra
Luca Gattinoni contrabbasso
Vanni Stefanini batteria

Il sito web ufficiale della rugginenti editori, in cui possibile consultare la discografia del gruppo e scaricare alcuni loro brani in formato mp3.

Il ricavato finalizzato all'acquisto di un automezzo
per il trasporto degli anziani di Casatenovo

Tutti gli spettacoli musicali

Questo evento non è organizzato direttamente dall'auditorium di Casatenovo


HTML 4.01 Strict - WAI 1.0 - A - Facebook - twitter

auditorium di Casatenovo - Viale Parini, 1 - 23880 Casatenovo (Lecco)
Partita IVA: 01289690131 - Telefono e fax: 039 9202855

area riservata - informazioni legali - privacy policy - sponsor - web design - scrivici una e-mail