Auditorium di Casatenovo. 50 anni di cinema e teatro

Cineforum
mercoledì 17 gennaio 2001 - Ore 20:45

Ghost dog - il codice del samurai di Jim Jarmusch

di Jim Jarmusch

Ghost dog: il codice del samurai di Jim Jarmusch

Forest Whitaker

Ghost dog - il codice del samurai di Jim Jarmusch

Anno: 1999 - V.M. 14
Nazione: Usa
Durata: 116 minuti

Storia di un eccentrico killer al soldo della mafia che comunica solo tramite piccioni viaggiatori ed è ligio alla morale degli antichi samurai. 

E' come se lo spirito di Charlie Parker, già trasmesso - via Clint Eastwood - nel corpo e nell'anima del suo alter ego cinematografico Forest Whitaker, in questo bellissimo e affascinante film di Jarmusch si librasse in volo per accompagnare da un lato i piccioni viaggiatori amati e usati dal killer-samurai per comunicare con i suoi committenti, e dall'altro il protagonista stesso, ascetico personaggio che si muove dentro i confini del suo delicato equilibrio. Tra "Rashomon" di Kurosawa e "Frank Costello" di Melville, "Ghost Dog" mantiene un andamento jazz dall'inizio alla fine, con acuti di solisti di gran classe (a cominciare proprio da un grande Whitaker) e momenti "free" in cui il regista indipendente americano si diverte a mescolare dramma e umorismo, filosofie orientali e pragmatismi statunitensi. Ottima la colonna sonora di matrice rap (opera di Rza, leader del gruppo Wu-Tang Clan), ammaliante ed erotica l'inedita "femme fatale" Tricia Vessey e straordinari i camei di Henry Silva (decano dei polizieschi all'italiana anni '70), Victor Argo (attore- feticcio di Abel Ferrara) e Isaach De Bankolé complice "incomprensibile" di un professionista (del crimine?) dall'insicuro avvenire. 

In contemporanea alla proiezione saranno presentate le opere di Barbara Pozzi

Il prossimo film


Facebook Instagram Twitter Youtube

Viale Parini 1, 23880 Casatenovo LC

P. IVA: 01289690131

Fax: 039 9202855 - E-mail

area riservata - informazioni legali