Vai direttamente al contenuto [1] - Vai alla barra di navigazione [3] - Home page del sito [h] - Cinema e cineforum [c] - Teatro, musica e altri eventi [e]

La carica dei 102 - Un nuovo colpo di coda

La carica dei 102 - Un nuovo colpo di coda

Domenica 4 marzo - Ore 15:00 e 17:00

Tre anni dopo il caos gettato tra i cani londinesi, Crudelia sembra un'altra persona. Abbandonata l'ossessione per i dalmata, si adopera per la salvezza del mondo animale. Tutti ammirano la sua incredibile trasformazione, ad eccezione del funzionario incaricato di sorvegliarla, Chloe Simon, grande amante dei cani e padroncina amorevole di Misurino, uno dei figli di Pongo e Peggy. Lo scetticismo di Chlo è alimentato anche dall'ultimo gesto di Crudelia: l'acquisto di un rifugio per cani altrimenti destinato a chiudere.

Glenn Close - Crudelia Demon

Géard Depardieu - Monsier Le Pelt

Kevin Shepherd - Ioan Gruffudd

Alice Evans - Cloe

Sceneggiatura - Brian Reagan, Kristen Buckley

Fotografia - Roger Pratt, Adrian Biddle

Montaggio - Gregory Perler

Scenografia - John Ralph

Regia -Kevin Lima

Durata: 1h 40'

La carica dei 102 - Un nuovo colpo di coda La carica dei 102 - Un nuovo colpo di coda

Valutazione Pastorale (dal sito dell'Associazione Cattolica Esercenti Cinema - ACEC)

Giudizio: Accettabile/semplice *

Tematiche: Film per ragazzi

Si tratta del capitolo che segue il precedente "La carica dei 101-Questa volta la magia é vera". Il quale a sua volta, com'é noto, derivava dall'originale "La carica dei 101", cartone animato targato Disney. La novità, a partire dal secondo, consisteva nella rinuncia ai cartoni a favore di uomini e cani autentici. Glenn Close torna così, con estrema padronanza e bravura, a ricoprire il ruolo di Crudela De Mon, meno incisivi ma comunque adatti gli altri attori, mentre parecchi movimenti delle bestiole sono dovuti al computer. Precisato questo, per il resto lo spettacolo c'é. La storia ha l'andamento prevedibile che nasce dai meccanismi dell'inganno, dell'equivoco, della colpa da smascherare. Si sa come andrà a finire, ma non ci si pensa: il racconto è pieno di piccole sfumature nella caratterizzazione dei personaggi e, soprattutto, é un bel mosaico di colori, di suoni, di musica. Il ritmo é sbrigliato, dinamico, di grande simpatia. Si sta volentieri a fianco dei protagonisti e ci si lascia trasportare dai loro funambolismi, Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come positivo, accettabile quindi e semplice nello svolgimento complessivo.

Utilizzazione: il film é da utilizzare in programmazione ordinaria. Da recuperare in tante occasioni come spettacolo per ragazzi coinvolgente e divertente. Da utilizzare in prospettiva anche in visione casalinga.

La carica dei 102 - con Glenn Close e Gyard Depardieu

La critica

'La carica dei 102' diretto da Kevin Lima non aggiunge nulla al film sui 101, se non il centoduesimo cucciolo che serve alla signora per guarnire la nuova pelliccia con un cappuccio. Si accentuano i toni caricaturali, lo humour greve, lo slapstick e qualche precauzione animalista: un'avvertenza finale cerca di premunire dall'olocausto di dalmati che seguì l'uscita del primo episodio nel 1996. Glenn Close è brava, una Norma Desmond sul viale del tramonto della cattiveria che finisce impastata come una torta. Ed è dissennata anche la guest star Gerard Depardieu, incrocio kitsch tra Gautier e Lagerfeld che, ancora memore di Asterix, è abbigliato come un Obelix post-moderno (Fabio Bo, 'Il Messaggero', 19 gennaio 2001)

"Ne 'La carica dei 102' i cuccioli sono uno di più perché la pelliccia deve avere un cappuccio. Lo Xerox film è carino. Le cose più belle sono: i costumi disegnati da Anthony Powell per Glenn Close-Crudelia, esagerati, splendenti e bellissimi; e Gerard Depardieu, nel personaggio di un travestito, grande, grosso e goffo, pellicciaio parigino di nome Le Pelt, complice di crudelia". (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa', 19 gennaio 2001)

"Rispetto al film precedente, Lima accentua i toni ed i ritmi, moltiplica le gag tra i due cattivi e gli indifesi cagnolini, ma i personaggi fortemente caratterizzati degenerano un po' in caricature e ai due divi rubano spesso la scena i piccoli dalmata, che danno prova di saper recitare, merito per quelli in carne e ossa di Gary Gero, il più grande addestratore di Hollywood di animali per lo schermo". (Alberto Castellano, 'Il Mattino', 20 gennaio 2001)

Gérard Depardieu

Vita di Pi - Poster italiano Asterix e Obelix al servizio di sua maestà - Poster La carica dei 102 - Un nuovo colpo di coda - Poster Giovedì 14 aprile - Potiche - La bella statuina 27 gennaio - Giorno della memoria - L'ultimo metrò

I film della stagione 2000-2001


HTML 4.01 Strict - WAI 1.0 - A - Facebook - twitter

auditorium di Casatenovo - Viale Parini, 1 - 23880 Casatenovo (Lecco)
Partita IVA: 01289690131 - Telefono e fax: 039 9202855

area riservata - informazioni legali - privacy policy - sponsor - web design - scrivici una e-mail