Vai direttamente al contenuto [1] - Vai alla barra di navigazione [3] - Home page del sito [h] - Cinema e cineforum [c] - Teatro, musica e altri eventi [e]

Hunger Games - Il canto della rivolta Parte 2

Hunger Games - Il canto della rivolta Parte 2

Sabato 21 novembre 2015 - Ore 21:00

Domenica 22 novembre 2015 - 16:00 e Ore 21:00

Sabato 28 novembre 2015 - Ore 21:00

Domenica 29 novembre 2015 - 16:00 e Ore 21:00

Hunger Games - Il canto della rivolta Parte 2 - Trailer italiano ufficiale

cinematografo.it - Fondazione ente dello spettacolo **--- Tutto è bene quel che finisce male: la saga di Katniss Everdeen / Jennifer Lawrence va in archivio con la palpebra calante. La nostra

E’ finita. Dopo aver incassato 2,2 miliardi di dollari al box office, il franchise Hunger Games volge al termine con Il canto della rivolta – Parte 2, diretto ancora – è il terzo film – da Francis Lawrence, uno che – ricordiamolo – ha in cantiere chicche quali Constantine e Come l’acqua per gli elefanti.

Non è un chiudere in bellezza, purtroppo: l’ultimo capitolo si trascina stancamente per 136’, senza colpo ferire, senza un brivido, un battito, un palpito, eccetto qualche sequenza pirotecnica.

Katniss Everdeen (Jennifer Lawrence) va in archivio con la palpebra, la nostra, calante: si trattava di liberare Panem, ma la resa dei conti è soporifera, permeabile alla noia, licenziabile – alla luce dell’epilogo formato famiglia – in “much ado about nothing”. No, non la rimpiangeremo Katniss, non questa almeno: dei quattro capitoli è forse il più deludente, se la gioca con il precedente, dimostrando che la decisione di “splittare” in due film il terzo tomo della trilogia di Suzanne Collins è peccato di avidità da censurare. Per ora, lo espiamo noi.

Insieme agli amichetti Gale (Liam Hemsworth) e “l’ibrido” Peeta (Josh Hutcherson) – un bacino lo meritano entrambi, Katniss bacia tutti come Viola… – la Ghiandaia Imitatrice va all’attacco con un unico obiettivo, eliminare il Presidente Snow (Donald Sutherland), il despota di Panem ora disponibile per il grande pubblico con l’epistassi (se proprio deve morire, che sia già spacciato, terminale).

Variamente palliative le presenze di Woody Harrelson, Julianne Moore, Elizabeth Banks, Philip Seymour Hoffman (triste rivederlo così per l’ultima volta sul grande schermo) e Stanley “Una posa una” Tucci, la Rivolta si barcamena poeticamente tra la gita di Liberazione e uno spin-off poco magico di “Harry Potter meets Lo Hobbit”, per la presenza di mostri e mostriciattoli un po’ scopiazzati.

La prima a sembrare indifferente, se non avulsa, dalla lotta è proprio Jennifer Lawrence, sebbene questa saga l’abbia resa superstar. Poco importa, tutto è bene quel che finisce. Male.

La critica

Hunger Games Il Canto della Rivolta parte 2 accompagna la saga verso il suo potente capitolo finale, in cui Katniss Everdeen capisce che la posta in gioco non riguarda soltanto la sopravvivenza, ma anche il futuro. Con l'intera Panem in guerra totale, Katniss affronta il Presidente Snow in uno scontro finale. Accompagnata dai suoi più cari amici - inclusi Gale, Finnick e Peeta - Katniss va in missione con la squadra del Distretto 13, dove rischierà la vita per liberare i cittadini di Panem e attentare alla vita del Presidente Snow, sempre più ossessionato dal pensiero di distruggerla. Le trappole mortali, i nemici e scelte morali che aspettano Katniss la metteranno alla prova più di qualsiasi arena in cui abbia combattuto.

Hunger Games - Il canto della rivolta Parte 2 - Jennifer Lawrence

Regia: Francis Lawrence

Interpreti: Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson, Liam Hemsworth, Woody Harrelson, Elizabeth Banks, Julianne Moore, Philip Seymour Hoffman, Willow Shields, Jeffrey Wright, Stanley Tucci, Donald Sutherland, Toby Jones, Sam Claflin, Jena Malone

Sceneggiatura: Danny Strong, Peter Craig

Fotografia: Jo Willems

Montaggio: Alan Edward Bell, Mark Yoshikawa

Musiche:  James Newton Howard

Il costo del biglietto

Biglietti esselunga Vieni al cinema alla domenica sera - a Casatenovo costa meno Prendi sei e paghi cinque - Tessere a scalare

La critica

"(...) il cerchio simbolicamente si chiude, passando dai fittizi «Hunger Games» (con vittime reali però) del primo episodio a un vero paesaggio di guerra . (...) in molti sulla stampa americana hanno salutato positivamente la svolta dark di questo prodotto destinato agli «Young Adults». Il copione è stato affidato ancora alla coppia Peter Craig e Danny Strong sotto la supervisione della Collins a garantire spirito di fedeltà fra pagina e schermo; la regia è firmata nuovamente dal professionalissimo Francis Lawrence, e di nuovo il cast assembla in ruoli secondari tanti bei nomi, da Stanley Tucci a Woody Harrelson a Philp Seymour Hoffman alla sua ultima apparizione. Ma è chiaro che la carta vincente è stata, ed è, Jennifer Lawrence, entrata nel ruolo a 21 anni prima di prendere l'Oscar e maturata dentro il personaggio, sempre incarnandolo con palpabile forza e intensità." (Alessandra Levantesi Kezich, 'La Stampa', 19 novembre 2015)

Hunger Games - Il canto della rivolta Parte 2

"Piacerà. (...) l'Hunger numero 4 è decisamente migliore del 2 e del 3. Dove, tutto sommato non accadeva granché. Qui i nodi vengono al pettine anche troppo, in un susseguirsi di battaglie, colpi di mano, rivolgimenti di fronte, complotti, tradimenti e presunti tali. E anche per un bel po' di 'danni collaterali'. (...) Come regista d'azione, Francis Lawrence ha i cotiledoni. E la punizione e morte di Snow l'ha calata in un crescendo di cadenze scespiriane (Donald Sutherland gli dà una bella mano cupo e disperato come un Macbeth davanti al bosco che avanza). Lawrence e il film si muovono con minore efficacia quando debbono dar spazio alle angosce esistenziali di Katniss. Non li aiuta troppo la superstar. Jennifer non è più la ragazzina del primo Hunger, gli anni sono passati, è una donna, una bella donnona, certe fragilità non le si confanno più." (Giorgio Carbone, 'Libero', 19 novembre 2015)

Hunger Games - Il canto della rivolta Parte 2

"(...) le scene di azione, davvero spettacolari, sono le grandi protagoniste di questo atteso epilogo, molto oscuro, che non deluderà i fan. Jennifer Lawrence lanciata e cresciuta con Hunger Games, tiene in pugno il film anche con un semplice sguardo, confermando il suo grandissimo talento." (Maurizio Acerbi, 'Il Giornale', 19 novembre 2015)

Hunger Games Hunger Games - La ragazza di fuoco - Poster Hunger Games - Il canto della rivolta: parte 1 - Poster Hunger Games - Il canto della rivolta Parte 2 - Poster Il lato positivo - Poster American Hustle - L'apparenza inganna - Poster Joy

I film della stagione 2015 / 2016


HTML 4.01 Strict - WAI 1.0 - A - Facebook - twitter

auditorium di Casatenovo - Viale Parini, 1 - 23880 Casatenovo (Lecco)
Partita IVA: 01289690131 - Telefono e fax: 039 9202855

area riservata - informazioni legali - privacy policy - sponsor - web design - scrivici una e-mail