Vai direttamente al contenuto [1] - Vai alla barra di navigazione [3] - Home page del sito [h] - Cinema e cineforum [c] - Teatro, musica e altri eventi [e]

The rover

The rover

Questo evento non è attualmente presente nella programmazione dell'auditorium

Per conoscere la nostra programmazione vai alla pagina con i film previsti oppure utilizza uno dei nostri canali informativi: newsletter, Facebook e twitter

Eric si è lasciato alle spalle tutto e tutti; soprattutto ogni forma di affabilità umana. Tuttavia, quando una gang di criminali disperati ruba l'ultima cosa che gli è rimasta, Eric si mette in viaggio per scovarli. E lungo la strada, l'uomo si troverà costretto ad accettare l'aiuto di Rey, un giovane rapinatore abbandonato dalla sua gang dopo il loro ultimo colpo...

Regia: David Michôd

Interpreti: Robert Pattinson, Guy Pearce, Scoot McNairy, Anthony Hayes, David Field, Gillian Jones, Susan Prior, Richard Green, Nash Edgerton, Scott Perry

Sceneggiatura: David Michôd

Fotografia: Natasha Braier

Montaggio: Peter Sciberras

Musiche: Anthony Partos

 Biglietti esselunga Vieni al cinema alla domenica sera - a Casatenovo costa meno Prendi sei e paghi cinque - Tessere a scalare

cinematografo.it - Fondazione ente dello spettacolo ***** Guai a rubare l'auto a Guy Pearce. Vagabondo nel distopico outback australiano teorizzato da David Michôd

Quattro anni dopo il sorprendente esordio (Animal Kingdom), David Michôd torna alla regia con The Rover (presentato come proiezione di mezzanotte a Cannes 67), da un soggetto scritto insieme all’attore Joel Edgerton (tra i protagonisti del suo film precedente, visto poi anche in Zero Dark Thirty di Kathryn Bigelow e, prossimamente, in Exodus di Ridley Scott).

Il "vagabondo" del titolo è Eric (Guy Pearce), solitario e silenzioso, totalmente incurante di quanto accade intorno a lui. Fino a che tre balordi, in fuga da un colpo finito male, non gli rubano l'automobile. E' l'inizio di una caccia che, naturalmente, finirà nel sangue.

La complessità e lo scavo del film precedente lasciano spazio ad una vera e propria "straight story" (per dirla alla Lynch): Michôd abbandona il degrado urbano di Melbourne e ci catapulta nel deserto australiano, "dieci anni dopo il collasso", come recita il cartello introduttivo. Che apre il sipario su un western post-apocalittico suggestivo e iperviolento, naturalmente debitore di atmosfere che rimandano all’indimenticabile trilogia di George Miller (Mad Max), mutandone però argomenti e prospettive.

Lungo il cammino del protagonista ci sono solamente desolazione e brutture. Chiunque osi frapporsi al suo proposito - quello di ritrovare la macchina e, con lei, i tre criminali - pagherà con la vita. Tutti tranne uno, il fratello di uno dei tre (Robert Pattinson), abbandonato dalla gang in mezzo alla strada dopo il colpo perché ferito. Eric lo porterà con sé, affinché lo conduca al rifugio della banda.

L'inizio è folgorante, l'outback australiano è afa polverosa rotta da insospettabili sonorità asiatiche, con la repentina e spaventosa trasformazione di Pearce (il primo a farne davvero le spese è un nano che forse avrebbe fatto meglio ad offrirgli la pistola gratuitamente...). Proseguendo la sua corsa, poi, il film tende a "normalizzarsi", cedendo il fianco all'inevitabile crescita del rapporto, seppur disfunzionale, tra i due protagonisti. Pattinson interpreta un ebete. E ovviamente non va poi così male. Ma Guy Pearce è, ancora una volta, davvero di un altro livello: e la fatica con cui trattiene fasci di nervi pronti a saltare in ogni momento è dolorosamente evidente.

Tutt'intorno è scarto sociale, a parte qualche eccezione, e il controllo sembra essere appannaggio di qualche avamposto militare. C'è stata una guerra? Forse. O “il collasso” è stato quello di un sistema politico-economico-sociale esploso drasticamente? Più probabile.

L'unica cosa certa è che Guy Pearce deve ritrovare la sua auto. E alla fine – in nome di un’umanità ancora non del tutto sepolta – capirete perché. (Valerio Sammarco)

I film della stagione 2014 / 2015


HTML 4.01 Strict - WAI 1.0 - A - Facebook - twitter

auditorium di Casatenovo - Viale Parini, 1 - 23880 Casatenovo (Lecco)
Partita IVA: 01289690131 - Telefono e fax: 039 9202855

area riservata - informazioni legali - privacy policy - sponsor - web design - scrivici una e-mail