Vai direttamente al contenuto [1] - Vai alla barra di navigazione [3] - Home page del sito [h] - Cinema e cineforum [c] - Teatro, musica e altri eventi [e]

Big Hero 6

Big Hero 6

Sabato 3 gennaio - Ore 21:00

Domenica 4 gennaio - Ore 16:00 e 21:00

Martedì 6 gennaio - Ore 16:00

Martedì sera: Il ricco, il povero e il maggiordomo

Big Hero 6 è una commedia d’avventura ricca d’azione sull’enfant prodige esperto di robot Hiro Hamada, che impara a gestire le sue geniali capacità grazie a suo fratello, il brillante Tadashi e ai suoi amici: l’adrenalica Go Go Tamago, il maniaco dell’ordine Wasabi No-Ginger, la maga della chimica Honey Lemon e l’entusiasta Fred. Quando una serie di circostanze disastrose catapultano i protagonisti al centro di un pericoloso complotto che si consuma sulle strade di San Fransokyo, Hiro si rivolge al suo amico più caro, un robot di nome Baymax, e trasforma il suo gruppo di amici in una squadra altamente tecnologica, per riuscire a risolvere il mistero.

Si segnala che la pellicola proiettata all'auditorium è la versione 2D del film.

Io sto con la sposa - Trailer ufficiale

Oscar

Miglior film d'animazione

Il costo del biglietto

Attenzione! Nota importante  La promozione
Vieni al cinema alla domenica sera: costa meno!

è sospesa dal 14 dicembre al 6 gennaio inclusi
Attenzione! Nota importante

Regia: Don Hall, Chris Williams

Interpreti (voci): Flavio Insinna, Virginia Raffaele

Sceneggiatura: Robert L. Baird, Daniel Gerson, Jordan Roberts

Durata: 1 ora e 42 minuti

Biglietti esselunga Prendi sei e paghi cinque - Tessere a scalare

cinematografo.it - Fondazione ente dello spettacolo ***** Piccoli inventori crescono, tenuti per mano da paffuti robot: l'aurea mediocritas della nuova animazione Disney

Un piccolo, geniale inventore, Hiro Hamada, e la sua creatura, il robot-infermiere Baymax. Sono la non così strana coppia di Big Hero 6, nuova animazione della Disney, tratta da un misconosciuto fumetto Marvel. Non c’è la roboante, libertaria libertà della Pixar prima maniera, ma nemmeno la stracca stanchezza degli ultimi parti alla Casa di Topolino: una aurea mediocritas, forse, di sicuro una crasi tra quel prima glorioso e l’altro ieri asfittico, e l'ibridazione è subito rivelata, a partire dall’ambientazione a San Fransokyo, fusione di Tokyo e San Francisco. Comunque, Baymax impera con dolcezza, morbido come un omino Michelin, protettivo come quel robot che chiameremmo amico, e infatti... Qualcuno muore, lui dà l’esempio, ed esorta alla creatività: piccoli inventori crescono, piccoli robottini impazzano, e non sempre per il bene. Gli adulti gradiranno abbastanza, gli adolescenti soprattutto, i bimbi rimarranno interdetti a più riprese, ma poco importa: lo stato dell’arte della Disney Pixar è questo. Prendere o lasciare: dono o pacco?

Big Hero 6

La critica

"Come corre il cinema dell'era digitale. Nel 2015 (sembra incredibile) 'Toy Story' compie vent'anni. Nel frattempo l'animazione al computer ha creato una dimensione parallela che segue leggi proprie. E da quando la Disney ha assorbito la Pixar, mentre il cinema dal vero invadeva il campo dei comics dando fondo a tutti gli eroi più o meno super su piazza, le carte si sono rimescolate al punto che ormai tutto è possibile. Perfino che la Pixar trasformi un fumetto minore della Marvel in un cartoon molto disneyano come questo 'Big Hero 6' (...). Anche se modernizzato dalla spregiudicatezza tipica della casa di John Lasseter, tanto da meritare un fragoroso successo mondiale. Naturalmente queste ibridazioni non sono di per sé un miglioramento. Molti rimpiangono, non a torto, il coraggio e la libertà della Pixar prima maniera, quella di capolavori come 'Toy Story', appunto, 'Ratatouille' o 'Wall-E'. Ma oggi, sul piano estetico come su quello societario, la parola d'ordine è una sola: fusione. In questo senso 'Big Hero 6' è quasi un film-manifesto. La nuova animazione punta agli spettatori di tutte le età in tutti i continenti, Asia in testa ovviamente. Ed ecco il piccolo protagonista di 'Big Hero 6', un genietto della robotica nippo-americano battezzato Hiro Hamada. Ecco che la città in cui vive questo enfant prodige si chiama San Fransokyo, incrocio fantastico tra Tokyo e San Francisco, con tanto di Tower Bridge 'nipponizzato' e di echi manga nel disegno di personaggi e sfondi, con citazioni da cult made in Japan come 'Akira' e 'Ghost in the Shell' (ma c'è anche un omaggio alla Cappella Sistina, la febbre del fusion non ha confini). Ecco, infine, che la storia prende corpo, è il caso di dire, intorno a un robot-infermiere morbido e accogliente che è un capolavoro di fusione culturale e funzionale. Un po' orsacchiotto, un po' omino Michelin, un po' fratello maggiore destinato ad accompagnare Hiro nella crescita (...), il candido Baymax è stato progettato per assistere i malati, proprio come i robot-infermieri a cui oggi si lavora in Giappone, anche se l'idea di celare il suo solido scheletro dentro una struttura gonfiabile viene dalle ricerche di soft robotics della Carnegie Mellon University. (...) E se tornano in mente 'Matrix' e l'ultimo 'Terminator', è che anche i bambini hanno diritto alla loro porzione di paura. Ma non può esserci paura, in un film Disney, se non temperata da una dose ancora più massiccia di meraviglia. Di qui un tripudio di trovate visive che giustificherebbero da sole non una ma più visioni. (...) Disney o meno, la Pixar è ancora la Pixar." (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 16 dicembre 2014)

Big Hero 6

"Dopo un inizio folgorante, 'Big Hero 6', si assesta più convenzionalmente in una trama che contrappone Hiro, Baymax e gli ex compagni di scuola di Tadashi trasformati in supereroi alternativi dalle loro invenzioni robotiche, a un cattivo in maschera kabuki che controlla una minacciosa onda nera di...microrobots. Sullo sfondo di squarci urbani dal look realistico, che contrastano allegramente con il design pneumatico e la texture semplificata di Baymax, il racconto alterna una moltiplicazione di baruffe e inseguimenti. Ci sono alcune sequenze visivamente molto belle ma il film è molto meno potente nei suoi aspetti Marvel di quando, invece, richiama alla memoria, certi momenti lirici e contemplativi del 'Gigante di ferro', o lo spirito irriverente di 'Gli incredibili'." (Giulia D'Agnolo Vallan, 'Il Manifesto', 17 dicembre 2014)

"Ora che possiede la casa dell'Uomo Ragno, non fa meraviglia se Disney Animation entra nell'universo Marvel adattando un fumetto che ricorda i 'Guardiani della Galassia' e gli 'X-Men': collettivi di supereroi uniti contro il male. (...) L'ibridazione Disney/Marvel produce ulteriori ibridi: coniuga il repertorio di supereroi con quello di robot, ma ibrida anche l'estetica dell'animazione americana e quella del cartoon giapponese. Non a caso l'amabile Baymax ricorda Wall-E e il Totoro di Miyazaki in versione tecno (quanto al nome della città, San Fransokyo, parla da sé ). Questa, del resto, è la qualità migliore del film, mentre i pur simpatici nerd del gruppo non sono nuovissimi, la storia vira gradualmente all'ennesima variazione supereroica e la Disney non si nega la dose di sentimentalismo che la caratterizza da sempre." (Roberto Nepoti, 'La Repubblica', 18 dicembre 2014)

Big Hero 6

"Piacerà agli under 10 che non si fanno mai mancare il Walt Disney natalizio. Questo non offre le bellurie visive e canore di Frozen, ma sciorina una bella galleria di personaggini che tengono alto il divertimento (il più spassoso, la velocista Gogò)." (Giorgio Carbone, 'Libero', 18 dicembre 2014)

"Il matrimonio Disney-Marvel produce questo ispirato cartoon, che tratta temi delicati con grande leggerezza." (A.S., 'Il Giornale', 18 dicembre 2014)

Disney

Il re Leone 3D - Manifesto Koda, Fratello Orso - Poster Tarzan - Manifesto La Principessa e il Ranocchio - Poster Il libro della giungla 2 Fantasia 2000 - Poster Bambi 2 - Locandina Ralph Spaccatutto Frozen - Poster Planes - Poster Planes 2 - Missione antincendio - Poster Big Hero 6 Zootropolis Il libro della giungla

I film della stagione 2014 / 2015


HTML 4.01 Strict - WAI 1.0 - A - Facebook - twitter

auditorium di Casatenovo - Viale Parini, 1 - 23880 Casatenovo (Lecco)
Partita IVA: 01289690131 - Telefono e fax: 039 9202855

area riservata - informazioni legali - privacy policy - sponsor - web design - scrivici una e-mail