Vai direttamente al contenuto [1] - Vai alla barra di navigazione [3] - Home page del sito [h] - Cinema e cineforum [c] - Teatro, musica e altri eventi [e]

Gigolò per caso

Gigolò per caso

Sabato 26 aprile - Ore 21:00

Domenica  27 aprile - Ore 16:00 e 21:00

Fioravante è un uomo solitario e sensibile che lavora in un negozio di fiori e conduce una vita senza troppe ambizioni. Murray è un commerciante di libri attratto dal guadagno facile. I due sono amici e, per guadagnare un po' di soldi, decidono di mettere su una bizzarra società: grazie alla sua capacità di capire le donne e all'abilità nell'attirare la loro attenzione pur non essendo certo un adone, Fioravante vestirà i panni del gigolò col nome d'arte Virgil, mentre Murray farà il manager e gli procurerà le clienti. Le prime a beneficiare dei servizi di Virgil sono due avvenenti signore alla ricerca di emozioni: la Dottoressa Parker, dermatologa giunta a un bivio nella propria esistenza, e la sua amica Selima. La terza è invece la vedova di un rispettato Rabbino che, rimasta sola con i sei figli, sente un disperato bisogno scoprire cose nuove con grande sconforto di Dovi, poliziotto della comunità ortodossa da sempre innamorato di lei. Così, mentre Murray scoprirà che non è poi così facile essere un protettore, Avigal, la Dottoressa Parker e Selima vedranno soddisfatti i loro desideri, Dovi riuscirà ad esprimere i propri sentimenti e Fioravante imparerà a seguire il suo cuore...

Regia: John Turturro

Interpreti: Woody Allen, Vanessa Paradis, Sharon Stone, John Turturro, Sofia Vergara, Max Casella, Jill Scott, Tonya Pinkins, Allen Lewis Rickman, Liev Schreiber, Bob Balaban, Aida Turturro, David Margulies, Michael Badalucco

Sceneggiatura: John Turturro

Fotografia: Marco Pontecorvo

Montaggio:  Simona Paggi

Musiche: Abraham Laboriel, Bill Maxwell

Durata: 1 ora e 38 minuti

 Biglietti esselunga Vieni al cinema alla domenica sera - a Casatenovo costa meno Prendi sei e paghi cinque - Tessere a scalare

Gigolò per caso

cinematografo.it - Fondazione ente dello spettacolo ***** Un Allen d'annata chez John Turturro. Con la sapienza dei luoghi comuni...

Se Blue Jasmine ci riconsegna un Woody Allen amaro e dolente, che prende un tram chiamato destino, più che desiderio, per i fan del Woody prima maniera, quello ironico, nevrotico, newyorkese ed ebreo-motteggiante c’è una buona notizia: è tornato, da attore, chez John Turturro. In missione leone o, se preferite, pappone in Gigolò per caso.
Sì, è il Woody di sempre, minuto e male in arnese proprietario di una libreria pesantemente colpita dalla crisi: non si vende, “i libri sono diventati una roba da malati mentali”, e per il lunario non sbarcato tocca farsi venire un’idea, approdare a una via di fuga, più concreta della luna. Murray, questo il nome dell’Allen personaggio, ha un’idea, servita sul piatto dalla sua dermatologa (Sharon Stone), che vorrebbe provare un menage à trois, un threesome: ha Murray qualche gigolo sotto mano? No, Murray non ce l’ha, ma ha un acaro amico, Fioravante (Turturro), specialista di composizioni floreali giapponesi e pure lui in cattive acque finanziarie: trattativa dopo trattativa, Murray lo convince, e strappa per sé una percentuale, come dire, esosa?

Fioravante è gigolo assertivo, dolce e, insomma, ci sa fare, la clientela non manca, Sharon e l’amica Sofia (Vergara), tutte e due upper class yankee, sono soddisfatte e rimborsano lautamente. Ma non finisce qui, Murray ha un’amica, ebrea osservante vedova con sei figli (Vanessa Paradis, incisiva...) e la porta da Fioravante per un massaggio: è la carta chiamata destino, le cose si complicano, l’amore spunta all’orizzonte, insieme a rabbini, poliziotti ebrei interessati (Liev Schreiber) e pesci kosher. Che ne sarà di Murray e Fioravante, di cui per dovere di risata non vi sveliamo gli alias professionali?

La risposta in un film pret-à-porter, un quartetto d'archi bitter sweet romantico, calato nella New York trademark Woody Allen che (non) t’aspetti, impreziosito e nutrito dalle prove di un cast superlativo e immalinconito quanto basta: se non riesci a fare sesso mercenario perché ami un’altra, e quell’altra... amor ch’a nullo amato etc., che succede? Già, sono le dissolvenze incrociate della vita, su cui Turturro e il caro Allen riverberano una luce calda, intima e soffusa, approdando con un mood agrodolce alla sapienza dei luoghi comuni: chiodo scaccia chiodo, morto un papa se ne fa un altro, l’importante è partecipare, l’amore non ha prezzo e... il gigolo ha un cuore d’oro. Forse non c’era bisogno di un film, per ricordarcelo, ma Gigolò per caso vale il biglietto. (Federico Pontiggia)

Woody Allen

Midnight in Paris Scoop Sogni e delitti Match Point Enything Else To Rome with Love - Locandina Woody Allen: A Documentary - Manifesto Gigolò per caso Café Society

I film della stagione 2013 / 2014


HTML 4.01 Strict - WAI 1.0 - A - Facebook - twitter

auditorium di Casatenovo - Viale Parini, 1 - 23880 Casatenovo (Lecco)
Partita IVA: 01289690131 - Telefono e fax: 039 9202855

area riservata - informazioni legali - privacy policy - sponsor - web design - scrivici una e-mail