Vai direttamente al contenuto [1] - Vai alla barra di navigazione [3] - Home page del sito [h] - Cinema e cineforum [c] - Teatro, musica e altri eventi [e]

Le Cronache di Narnia: il viaggio del veliero

Questo evento non è attualmente presente nella programmazione dell'auditorium

Per conoscere la nostra programmazione vai alla pagina con i film previsti oppure utilizza uno dei nostri canali informativi: newsletter, Facebook e twitter

Inghilterra, anno 1943, durante la guerra mondiale. Lucy e Edmond Pervensie vivono in casa del cugino Eustace che non li sopporta. Un giorno i tre vedono un dipinto che ritrae un maestoso veliero dal disegno ispirato ai draghi. All'improvviso il veliero prende vita, l'acqua allaga la stanza e sommerge i ragazzi, e li trasporta nel Mare Orientale di Narnia. Condotti a bordo, ritrovano il Principe Caspian e tutto l'equipaggio. Il Principe é in viaggio: deve adempiere al giuramento di ritrovare i sette Lord di Telmar, che erano stati i migliori amici di suo padre. La navigazione é lunga e li porta verso isole sempre più lontane. Fino all'ultima, dove ritrovano il leone Aslan e mettono insieme le spade dei sette Lord. Ora possono tornare a casa e osservare l'oceano e il veliero che tornano dentro la cornice.

Le Cronache di Narnia: il viaggio del veliero Le Cronache di Narnia: il viaggio del veliero Le Cronache di Narnia: il viaggio del veliero

"Le cronache di Narnia: Il viaggio del veliero" conclude la trilogia, iniziata 3 anni fa sbancando il boxoffice con 738 milioni di dollari incassati in tutti il mondo. I precedenti episodi: Le cronache di Narnia - Il leone, la strega e l'armadioLe Cronache di Narnia - Il principe Caspian.

Biglietti esselunga Vieni al cinema alla domenica sera - a Casatenovo costa meno Prendi sei e paghi cinque - Tessere a scalare

Valutazione Pastorale (dal sito dell'Associazione Cattolica Esercenti Cinema - ACEC)

Giudizio: consigliabile, semplice

Pubblicato nel 1952, "Il viaggio del veliero" é il terzo dei sette espisodi della serie scritta da C.S. Lewis "Le cronache di Narnia". In parallelo, é anche il terzo capitolo cinematografico. Va detto che in misura maggiore rispetto ai precedenti qui il racconto recupera un'impostazione fiabesca palese e evidente. Tutto é molto lineare, visivamente bello e affidato a scansioni suggestive. Siamo di fronte ad una storia di 'formazione', dentro la quale gli adolescenti sognano avventure mirabolanti e pericoli enormi come passaggi esemplari verso la conquista di un'età più matura. La favola si esplica così nelle sue forme più prevedibili e insieme affascinanti: animali parlanti, incognite, paure, scontro bene/male. E infine il ritorno a casa. Lo sforzo produttivo non è indifferente e la coerenza espositiva rende l'insieme deisamente accattivante. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come consigliabile e del tutto semplice.

Utilizzazione: il film é da utilizzare in programmazione ordinaria e in successive occasioni, anche per famiglie e bambini.

cinematografo.it - Fondazione ente dello spettacolo ***** La piccola Lucy è cresciuta: nel Viaggio del veliero è pronta a ribaltare le sorti della saga. Grazie al principe Caspian e il 3D all’avanguardia

E’ tempo di crescere per i protagonisti più amati dei film fantasy. E non parliamo tanto dei mutamenti fisici quanto della trasformazione dei personaggi. Harry Potter si lascia definitivamente Hogwarts alle spalle ed è pronto alla resa dei conti con Lord Voldemort, Bella Swan sta per sposare il suo Edward accettando di trasformarsi in un vampiro e Lucy Pevensie esce dall’ombra dov’era relegata nei primi due episodi per diventare la nuova protagonista delle Cronache di Narnia, giunto al terzo capitolo.

Più piccola tra i fratelli Pevensie (Peter, Susan, Edmund) Lucy è ora una ragazzina pronta a vivere a pieno tutti i rischi e le meraviglie di Narnia. Ne Il viaggio del veliero, in uscita in 3D il 17 dicembre sotto l’egida della Fox che ha rilevato il franchise dalla Disney, e lo ha affidato al regista Michael Apted, (007 Il mondo non è abbastanza) Lucy si ritrova insieme al fratello Edmund a passare l’estate da Eustachio, il loro odioso e arrogante cugino. I fratelli maggiori sono infatti impegnati: Peter con gli esami d’ammissione all’università, e Susan con un viaggio negli Stati Uniti, così ai due piccoli di casa non resta che la campagna inglese. Ma il soggiorno si rivela più entusiasmante di quanto non avessero pensato: nella stanza da letto preparata per loro, i due ragazzi trovano un quadro con un paesaggio di mare che si rivela la chiave d’accesso al mondo di Narnia. Aslan infatti lo usa per aprire un portale che trascina Lucy, Edmund e Eustachio in una nuova avventura a bordo del Veliero dell’alba, guidato dal Principe Caspian. Ad affiancarli nel viaggio non solo l’amico Caspian e il cugino, che subirà anch’esso una positiva trasformazione, ma anche il topo parlante Reepicheep.

Sebbene compaia una star come Tilda Swinton nei panni della Strega bianca, la vera protagonista femminile è proprio la valorosa Regina di Narnia. Anzi C.S. Lewis inventò il personaggio per affidarle un ruolo chiave all’interno della saga: è Lucy a trovare l’armadio che conduce i Pevensie a Narnia nel primo capitolo, ed è lei a convincere i fratelli dell’esistenza del mondo fantasy quando gli altri hanno dei dubbi. Ispirata ad una ragazzina cattolica di Londra che Lewis conobbe nelle campagne inglesi dove si era rifugiata per scampare dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, Lucy è un’adolescente determinata e altruista che per le sua bontà d’animo ha l’onore di vedere Aslan molto di più dei suoi fratelli.

Interpretata da Georgie Henley, ora quindicenne, che festeggiò il suo nono compleanno sul set de Il leone, la strega e l’armadio, Lucy pare avere molto in comune con la sua interprete: la ragazza supporta la SOS Children's Villages, organizzazione che trova una casa e una famiglia ai bambini abbandonati o orfani. Nota al pubblico inglese per aver interpretato una giovanissima Jane Eyre in uno sceneggiato della BBC, Georgie ha già vinto qualche premio, tra cui lo UK Kids Choice Awards, e ora sembra pronta a conquistare il cuore degli appassionati della saga. Così come il 3D usato per questo Narnia 3: talmente sofisticato da aver richiesto due anni tra riprese e post produzione del film. Particolarmente accurata la realizzazione dei personaggi in CGI, come l’amato topo Reepicheep sottoposto ad un processo di rendering stereoscopico che ha permesso di includerlo nel film in formato 3D fin dall’inizio. Ma la stessa tecnica è stata usata anche per molte ambientazioni del mondo fantasy: ben oltre 10,000 scene del tutto uniche, inclusi i set sul Veliero dell’alba, sono frutto di un certosino lavoro generato al computer. (Valentina Neri)

Le Cronache di Narnia: il viaggio del veliero

I film della stagione 2010 / 2011


HTML 4.01 Strict - WAI 1.0 - A - Facebook - twitter

auditorium di Casatenovo - Viale Parini, 1 - 23880 Casatenovo (Lecco)
Partita IVA: 01289690131 - Telefono e fax: 039 9202855

area riservata - informazioni legali - privacy policy - sponsor - web design - scrivici una e-mail