Vai direttamente al contenuto [1] - Vai alla barra di navigazione [3] - Home page del sito [h] - Cinema e cineforum [c] - Teatro, musica e altri eventi [e]

E' complicato

E' complicato

Domenica 4 aprile Ore 16:00 e 21:00
Lunedì dell'Angelo Ore 21:00

Jane, madre di tre figli ormai adulti, gestisce con successo un ristorante a Santa Barbara. Dopo dieci anni di distanza dal divorzio, ha un ottimo rapporto di amicizia con il suo ex marito, l'avvocato Jake. Quando Jane e Jake si trovano insieme fuori città per la laurea di uno dei loro figli, la situazione inizia a complicarsi. Un innocente pranzo insieme riaccende la passione tra i due. Jane si trova così nella scomoda posizione dell'amante dell'ex marito, visto che Jake si è nel frattempo risposato con la giovane Agness. Adam, spettatore della rinata storia d'amore fra i due ex, è un architetto chiamato a ristrutturare la cucina di Jane. Si innamora di Jane e si ritrova involontariamente a far parte di un complicato triangolo amoroso...

Si segnala che domenica sera il prezzo di ingresso è quello ordinario (biglietto intero: 6.00 €, biglietto ridotto: 4.00 €). L'iniziativa promozionale Vieni al cinema alla domenica sera: costa meno! (biglietto unico: 4.00 €) è posticipata a lunedì sera.

Regia Nancy Meyers
Sceneggiatura Nancy Meyers
Fotografia John Toll

Meryl Streep Alec Baldwin
Steve Martin John Krasinski
Hunter Parrish Rita Wilson
Daryl Sabara Lake Bell
Zoe Kazan Geneva Carr
Mary Kay Place Alexandra Wentworth
Blanchard Ryan Nancy Meyers

 

Biglietti esselunga  Prendi sei e paghi cinque - Tessere a scalare

 

Valutazione Pastorale (dal sito dell'Associazione Cattolica Esercenti Cinema - ACEC)

Giudizio: futile, superficialità

Tematiche: donna, famiglia, matrimonio - coppia

Si tratta di una commedia realizzata certamente con intenti solo di passatempo. Inciampi, imbarazzi, incertezze e risate senza fine avevano lo scopo di prendere in giro i protagonisti e la loro tutto sommato gaudente vita quotidiana, e farne oggetto di umorismo immediato. Se l'obiettivo non viene raggiunto, é perché il racconto, troppo lungo, insiste su alcuni passaggi che si ripetono all'infinito, ingenerando noia; e perché, soprattutto, sulla leggerezza e il divertimento prevalgono alla lunga snobismo, dialoghi qua e là irritanti, qualche caduta di stile. La prolungata vacuità del copione impedisce ai temi anche importanti (i nuovi rapporti tra ex coniugi; il ruolo dei figli...) di emergere con qualche pertinenza per cui il film, dal punto di vista pastorale, é da valutare come futile e caratterizzato da superficialità.

Utilizzazione: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, tenendo conto di quanto sopra specificato sulla sua modestia realizzativa. Attenzione é da tenere per minori e piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

 

cinematografo.it - Fondazione ente dello spettacolo ***** Ennesima variazione sull'amore over 50 targata Nancy Meyers. Pochi i momenti di slancio

Dopo aver tentato di spiegare a tutti, in modo anche divertente, cosa passa per la testa delle donne in What Women Want, la regista e commediografa Nancy Meyers sembra ancora decisa ad assurgere a paladina e interprete per eccellenza della psiche femminile. Peccato che questo suo ultimo excursus nelle paturnie dell’alta borghesia americana over 50 non aggiunga niente al precedente Tutto può succedere, e non riesca neppure a replicarne l’umorismo sofisticato garantito da una coppia d’eccezione come Diane Keaton e Jack Nicholson.

Meno brillante e più commedia spiccia, È complicato affianca alla pluripremiata Meryl Streep un informe e goffo Alec Baldwin, che nelle intenzioni dovrebbe esser l’affascinante ex-marito con cui la protagonista ha un inaspettato ritorno di fiamma, dopo 10 anni di divorzio e nonostante lui sia sposato con una bellissima donna con la metà dei loro anni.

Pur volendo tralasciare la mancanza di appeal delle figure maschili - anche il comprimario Steve Martin appare sottotono - o il fatto che la Streep faccia di nuovo la cuoca di specialità francesi come in Julie & Julia (e con espressioni molto simili, solo mischiate ad alcune più intellettuali stile Helen Hunt in What Women Want) rimane un plot già visto, senza grandi momenti di slancio. Ogni tanto sembra una puntata non proprio eccellente di Sex and the City per signore, e l’impressione è che la regista, invece di rispecchiare i problemi dell’universo femminile, ne stia creando uno sempre più a sua immagine e somiglianza. Si salva solo per la divertente autoironia delle gag su lifting e improbabili cure di fertilità, ma rischia comunque di non riuscire a superare un target analogo a quello rappresentato nel film: donne ricche, meglio se della West Coast, in età di prepensionamento e la cui massima preoccupazione consiste nella cura del giardino della villa con vista sull'oceano (Laura Croce)

Meryl Streep

Il Diavolo veste Prada E' complicato Julie e Julia Leoni per agnelli Mamma Mia! Prime Lemony Snicket's - Una serie di sfortunati eventi Un amore senza tempo The Iron Lady - locandina Il matrimonio che vorrei - Meryl Streep e Tommy Lee Jones

I film della stagione 2009 / 2010


HTML 4.01 Strict - WAI 1.0 - A - Facebook - twitter

auditorium di Casatenovo - Viale Parini, 1 - 23880 Casatenovo (Lecco)
Partita IVA: 01289690131 - Telefono e fax: 039 9202855

area riservata - informazioni legali - privacy policy - sponsor - web design - scrivici una e-mail