Vai direttamente al contenuto [1] - Vai alla barra di navigazione [3] - Home page del sito [h] - Cinema e cineforum [c] - Teatro, musica e altri eventi [e]

Dragon Trainer - Hiccup, Astrid e Furia Buia detto lo Sdentato

Dragon Trainer

Sabato 17 aprile Ore 21:00
Domenica 18 aprile Ore 16:00 e 21:00

Dai creatori di "Shrek", "Madagascar" e "Kung Fu Panda" arriva "Dragon Trainer" una commedia avventurosa ambientata nel mitico mondo di robusti vichinghi e draghi selvaggi tratta dal libro di Cressida Cowell. La storia ruota intorno ad un adolescente vichingo che fa fatica a diventare un eroico domatore di draghi come richiesto dalle secolari tradizioni della sua tribù. Il suo mondo si stravolge completamente, quando incontra un drago che sfida sia lui che l'intero villaggio a vedere il mondo da un altro punto di vista.

Soggetto tratto dal romanzo di Cressida Cowell.

Regia Dean DeBlois
  Chris Sanders
Sceneggiatura Adam F. Goldberg
  Peter Tolan

Si segnala che la pellicola proiettata all'auditorium (e nella maggior parte delle altre sale cinematografiche) non è la versione 3D del film.

Biglietti esselunga Vieni al cinema alla domenica sera - a Casatenovo costa meno Prendi sei e paghi cinque - Tessere a scalare

 

Valutazione Pastorale (dal sito dell'Associazione Cattolica Esercenti Cinema - ACEC)

Giudizio: consigliabile, semplice

Tematiche: avventura, film per ragazzi, solidarietà e amore;.

Avendo come punto di partenza un bel libro per ragazzi, il copione costruice una storia supportata da una buona sostanza narrativa, dentro la quale si muovono i 'consueti' effetti speciali. Gran parte dell'azione é affidata ai voli lungo i cieli dei draghi, cosicché il 3D svolge il compito di dare profondità e suggestione a questi dinamici movimenti. Resta però sempre importante la storia, forse un po' prevedibile e 'buonista' (il drago é l'altro, lo sconosciuto, e proprio per questo va trattato non come nemico ma accolto e avvicinato con il dialogo)ma sincera, scorrevole, opportuna. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come consigliabile e nell'insieme semplice.

Utilizzazione: il film é da utilizzare in programmazione ordinaria e in seguito in molte occasioni come proposta per bambini e ragazzi

 

cinematografo.it - Fondazione ente dello spettacolo ***** Non solo faville per i draghi della DreamWorks. Ma un mix stereoscopico di ironia ed avventura

Una volpe è molto più facile da tenere a bada. Non sputa fuoco e non rapisce, al volo, terrorizzate pecorelle. Ma l'austero villaggio vichingo abbarbicato su rapide scogliere non è infestato da animali cari al nostro mondo: ogni notte sono draghi e dragoni, di diversa forma e umore, che planano mettendo a soqquadro case e stalle. Stoick, il nerboruto capo dei capi, è anche un genitore abbastanza deluso e confuso, perché Hiccup, mingherlino e così diverso dai coetanei è un figliolo davvero imprevedibile: si sottopone alla gavetta para-militare di addestramento per riuscire a fronteggiare quelle creature volanti e difendere doverosamente la comunità, ma con la sua sofisticata intuizione capisce che non ci potrà mai essere vera vittoria contro quei terribili sputa-fuoco. Così il dissidio si allarga quando Hiccup fa amicizia con Furia Buia detto lo Sdentato, un drago della specie più rara e pericolosa che ricorda nei tratti Stitch (il mostriciattolo anche lui disegnato da Chris Sanders), che lui aiuta a volare di nuovo. Storia lungimirante di tolleranza tra creature diverse. I film di animazione stanno davvero prendendo una piega nuova che, nella spettacolarità avvincente della tridimensionalità, questa volta ai suoi massimi, affronta temi anche impegnativi. Up, il capostipite, accoglieva il dolore di una donna sterile, di un marito vedovo, della sua solitudine. Nella terra dei dragoni, invece, l’amicizia, la fedeltà, la condivisione e l’accettazione, anche della sofferenza fisica, dimensioni non più tenute nascoste ai piccoli spettatori. L’avvenente Astrid capirà come legarsi a Hiccup, rispettandolo per ciò che lui è; la comunità vichinga capirà come si può andare d’accordo con tutti e anche Moccioso, Gambedipesce, Testa Bruta e Testa di Tufo accoglieranno Hiccup come un eroe. Dragon Trainer, nato dalla fantasia della scrittrice Cressida Cowell, è stato creato dallo stesso team di Shrek, Madagascar e Kung Fu Panda: del primo si ritrova l’ironia, del secondo il divertimento, del terzo l’eleganza. Questa volta la DreamWorks, con i suoi draghi, fa faville (Luca Pellegrini).

La critica

"Basato sul libro per ragazzi 'How to Train Your Dragon' di Cressida Cowell, è 'Dragon Trainer',animazione 3D targata Dreamworks e diretta dalla coppia di 'Lilo & Stitch', che ci porta in una fantasmagorica terra di mezzo: anziché polpette-cartoon, qui piovono draghi, ma non è scontro di civiltà, bensì di reciproche ignoranze. Sarà il reietto Hiccup, un quasi freak, ad accorciare le distanze verso l''E vissero felici e contenti...'. In mezzo, spassose sequenze aeree e il solito, impietoso no contest con la concorrente Pixar: là, vedi 'Up',si parte (d)all'avventura e si trova il Cinema, la Dreamworks al massimo diverte." (Federico Pontiggia, 'Il Fatto Quotidiano', 25 marzo 2010)

"Cartoon 3D Dreamworks diretto da Deblois-Sanders ('Lilo e Stitch') in cui il bebè vichingo Hic (singhiozzo) impara la lotta contro i draghi ma ne conosce un tenero esemplare, verso l'ET spielberghiano. Difficile alzare il tiro, il film è per gli under 15, ma fa vincere il diverso e sta con il vinto più che col vincitore il che di questi tempi è degno di nota, Il drago Sdentato è beniamino dell'animazione digitale e il vichingo jr. divide il suo affetto con Astrid tra parodie e battaglie finali." ('Corriere della Sera', 26 marzo 2010)

"Un piacevole fumetto fantastico, nonostante il sempre più fastidioso obbligo degli occhialini per il 3D, tratto dai libri della romanziera inglese Cressida Cowell. (...) Tutto qui, con lampi d'umorismo che si fanno largo tra protagonisti irriconoscibili sotto le fattezze da pupazzi animati." (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 26 marzo 2010)

"'Questa è Berk. Nevica nove mesi l'anno, per gli altri 3 grandina. Le cose da mangiare sono dure e insapori, le persone anche di più. L'unica nota positiva sono gli animali da compagnia'. Non andiamo oltre, perché sono le ultime parole di un film d'animazione che ci ha stupito per pulizia narrativa, pedagogia creativa e talento artistico. Con Dreamworks, dobbiamo essere sinceri, complice anche l'infame paragone con la geniale Pixar, non succedeva da un bel po'. E invece un film apparentemente minore si fa largo con una storia classica e una svolta (soprattutto nel finale) moderna, senza le solite facili e parodiche commedie disegnate.(...) Ma ad ogni handicap, lo insegnano il giovane e il draghetto, corrisponde qualcosa in più. Perché questi due protagonisti sono davvero diversamente abili. li 3D non è necessario ma è piacevole. E il nuovo 'E.T.', con le debite proporzioni, è servito." (Boris Sollazzo, 'Liberazione', 26 marzo 2010)

"E' ispirato a 'How To Train a Dragon', best seller per ragazzi dell'inglese Cressida Cowell, che ha avuto la trovata di ambientare nel mondo dei rudi vichinghi le avventure di Hiccup (...). Felice la ricostruzione del villaggio arrampicato su un'isoletta rocciosa in mezzo al tempestoso mare del Nord, divertenti le trovate, suggestive le acrobatiche transvolate fra nubi e flutti di Hiccup in sella al suo nuovo amico." (Alessandra Levantesi Kezich, 'La Stampa', 26 marzo 2010)

"L'assassino torna sempre sul luogo del delitto. Dopo il cartone Disney 'Lilo & Stitch', (...) la coppia DeBlois & Sanders torna a dirigere un'animazione scatenata con il diverso che piomba in un luogo per noi esotico. Dal cielo. Stavolta siamo in un villaggio vichingo costantemente assediato, e falcidiato, dai draghi. (...) Ecco che, dopo 'Lilo & Stitch', i due registi tornano con questo buon cartone Dreamworks all'alieno amico. (...) Azione, humour, amore e guerra in cui i draghi si alleano con i norreni per combattere un nemico più grande. Unico neo: un 3D un po' posticcio e senza nerbo. Forse non era necessario." (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 26 marzo 2010)

DreamWorks

Madagascar Madagascar 2 - Via dall'isola Madagascar 3: Ricercati in Europa - Poster Gi per il tubo Bee Movie - Poster Shark tale Dragon Trainer Dragon Trainer 2 - Poster Shrek Shrek 2 Shrek 3 Shrek 4 - E vissero felici e contenti - Manifesto Il gatto con gli stivali - Manifesto Mostri contro alieni La strada per El Dorado La gang del bosco Kung Fu Panda - Locandina Kung Fu Panda 2 - Poster Kung Fu Panda 3 Le 5 leggende Turbo - DreamWorks - Locandina I croods - Poster Me and my shadow - Poster Mr. Peabody e Sherman

I film della stagione 2009 / 2010


HTML 4.01 Strict - WAI 1.0 - A - Facebook - twitter

auditorium di Casatenovo - Viale Parini, 1 - 23880 Casatenovo (Lecco)
Partita IVA: 01289690131 - Telefono e fax: 039 9202855

area riservata - informazioni legali - privacy policy - sponsor - web design - scrivici una e-mail