Vai direttamente al contenuto [1] - Vai alla barra di navigazione [3] - Home page del sito [h] - Cinema e cineforum [c] - Teatro, musica e altri eventi [e]

Bella

Bella

Questo evento non è attualmente presente nella programmazione dell'auditorium

Per conoscere la nostra programmazione vai alla pagina con i film previsti oppure utilizza uno dei nostri canali informativi: newsletter, Facebook e twitter

Josè è capo chef nel ristorante del fratello a New York. Nina, una ragazza piena di sogni, è cameriera nello stesso ristorante ma viene licenziata. E' sola ed è incinta. Lui vuole aiutarla, per ridare un senso alla propria vita e affrontare i fantasmi del passato che lo avevano costretto a rinunciare alla carriera da calciatore. La determinazione del protagonista farà sì che le loro esistenze si intreccino per sempre...

Regia Alejandro Gomez Monteverde
Sceneggiatura Alejandro Gomez Monteverde
  Patrick Million
Montaggio Joseph Gutowski
  Fernando Villena

Eduardo Verástegui Tammy Blanchard
Manny Perez Ali Landry
Angelica Aragon Ramon Rodriguez

 

Biglietti esselunga Vieni al cinema alla domenica sera - a Casatenovo costa meno Prendi sei e paghi cinque - Tessere a scalare

 

Valutazione Pastorale (dal sito dell'Associazione Cattolica Esercenti Cinema - ACEC)

Giudizio: consigliabile, poetico

Tematiche: aborto, famiglia - genitori figli, lavoro

La parabola di Josè, dalla disperazione al recupero di se stesso, é forte e convincente. Il buio provocato da una colpa assurda si riscatta nella volontà di non permettere che un'altra vita venga spezzata ancor prima di nascere. Con ammirevole semplicità e senza fare proclami, il copione si pone dalla parte di chi riconosce il valore della vita e compone un percorso di ricostruzione identitaria, nel quale entrano in gioco le importanti presenze dei genitori e di un figlio, che é adottivo ma non avverte più questa differenza. Certamente problematico per i temi che affronta, il racconto si apre però ad una realizzazione visiva fortemente lirica, e non priva di accenti commossi. Ci dice il regista che ci sono occasioni in cui l'aridità della ragione non basta, bisogna far parlare il cuore. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come consigliabile e certamente poetico.

Utilizzazione: il film é da utilizzare in programmazione ordinaria, e in molte altre occasioni, come proposta senz'altro originale e nuova su temi delicati e spesso difficili.

 

cinematografo.it - Fondazione ente dello spettacolo ***** Riscatto per la vita: sguardo naif e "buone intenzioni" per l'esordiente Monte Verde. Protagonista, "il Brad Pitt messicano"

Comunque... Bella. Parliamo dell'opera prima del messicano Alejandro Monte Verde, girata con budget risicato in 24 giorni nella Grande Mela. Protagonista è la star Eduardo Verastegui, "il Brad Pitt messicano", nei panni dello chef José, con un promettente passato da calciatore troncato nel sangue, quello della bambina che ha investito in auto. Ma l'occasione per riscattarsi è dietro l'angolo, anzi dietro un tavolo: la cameriera Nina viene licenzita per un banale ritardo, e Josè la vuole aiutare. La segue e scopre che la donna, sola al mondo, è incinta: come potrà tenere il bambino?

Vincitore del premio del pubblico a Toronto e ora nelle nostre sale distribuito da Acec e Microcinema, Bella non è film per palati fini, ma misericordiosi: sguardo naif, povertà non esibita ma palese, e tante "buone intenzioni" (il messaggio antiabortista) a lastricare una strada che non sarà difficile percorrere.

A patto di vederlo con gli occhi del cuore, nella volontà comune a regista e attore di "restituire fedeltà ai latini, eroi del quotidiano e pronti a sacrificarsi per la famiglia”. (Federico Pontiggia)

Quello che... non abbiamo fatto

I film della stagione 2009 / 2010


HTML 4.01 Strict - WAI 1.0 - A - Facebook - twitter

auditorium di Casatenovo - Viale Parini, 1 - 23880 Casatenovo (Lecco)
Partita IVA: 01289690131 - Telefono e fax: 039 9202855

area riservata - informazioni legali - privacy policy - sponsor - web design - scrivici una e-mail