Vai direttamente al contenuto [1] - Vai alla barra di navigazione [3] - Home page del sito [h] - Cinema e cineforum [c] - Teatro, musica e altri eventi [e]

Più sardi che mai - Geppi Cucciari

Geppi Cucciari - Si vive una volta... sola

Più sardi che mai - Geppi CucciariL'abbiamo vista tra i comici di Zelig lo scorso anno e si sta preparando per un grande rientro: Geppi è una ragazza sarda perennemente in guerra con la dizione, lo show biz e la bilancia. I suoi accattivanti monologhi prendono un traghetto dal pianeta Sardegna, per attraversare, con un linguaggio pieno di colore, tic e sorprese del mondo femminile.

Nasco in un caldissimo agosto del 1973 a Cagliari, per la gioia di mio padre e col dolore di mia madre; dopo una settimana torniamo a casa, Macomer, centro della Sardegna, l'isola nell'isola. Il dolore di mia madre lo ripago con una brillante carriera didattica, che mi conduce dopo appena 9 anni a conseguire con profitto la licenza elementare. Appena mi è concesso avere delle idee, o perlomeno appena me ne viene una, la dico: "Voglio fare l'attrice!" Ma ho un'età con un solo numero, potere contrattuale in famiglia secondo solo alla stufa a gas, e due genitori che hanno sposato la pragmaticità e la concretezza. Dopo il diploma, ribadisco e rielaboro l'idea avuta anni prima; ne parlo coi miei, apertamente. Mio padre mi apre le porte della cantina e mi dice "E' lì che vivrai se non studi giurisprudenza". Dopo questa discussione costruttiva mi convinco e inizio a subire il mio percorso universitario a Cagliari. Tre anni fa, a 27 anni e a 8 esami dalla laurea, raggiungo un accordo con la Famiglia, abbandono la Sardegna e vado a vivere a Milano, certa di poter usare l'Università come copertura ed accostarmi al colorato mondo dello spettacolo. Nel ottobre del 2000 salgo per la prima volta su un palco; è quello del teatro Barrios, Laboratorio Scaldasole. Subito trovo un amico, un visagista, un autore sardo dentro e fuori come me, Lucio Wilson, col quale inizio subito a lavorare al mio spettacolo. Nel 2001 finisco l'Università nella mia tesi la dedica urla chiaro:"Per i miei genitori, ai miei genitori, a causa dei miei genitori". Dopo un anno entro a far parte di Laboratorio Zelig; gli amici trovati a Scaldasole, tra cui Ussi Alzati che mi coinvolge nel riallestimento di Maionese, con regia di Paola Galassi, con una compagnia che crede in me, inesperta ma viva. Nel frattempo continuo a fare cabaret, e nell'ottobre del 2002, debutta il mio spettacolo "Meglio sardi che mai", e dopo una parentesi che mi ha riempito di orgoglio nel programma della Pina a Radio DJ, nel maggio del 2003 partecipo a Zelig-off (in onda su Italia 1), nel febbraio 2004 faccio parte del cast di Comedy Lab (in onda su MTV). Da allora mio padre mi manda dei fax "Sai ho avuto un'idea per un tuo monologo"

Cabaret

Quello che... non abbiamo fatto


HTML 4.01 Strict - WAI 1.0 - A - Facebook - twitter

auditorium di Casatenovo - Viale Parini, 1 - 23880 Casatenovo (Lecco)
Partita IVA: 01289690131 - Telefono e fax: 039 9202855

area riservata - informazioni legali - privacy policy - sponsor - web design - scrivici una e-mail