Vai direttamente al contenuto [1] - Vai alla barra di navigazione [3] - Home page del sito [h] - Cinema e cineforum [c] - Teatro, musica e altri eventi [e]

Ficarra & Picone

Diciamoci la verità

ficarra & picone - Diciamoci la verità

Regia di Giambattista Avellino

Dopo "Vuoti a perdere", spettacolo che li ha visti protagonisti su Palco Tele+, e dopo il film "Nati stanchi", la coppia siciliana propone un nuovo testo di teatro-cabaret: "Diciamoci la verità".

Personaggi di fantasia? Personaggi essi stessi? Il confine sottile.

Ficarra & Picone sono personaggi anche se vestiti da calciatori, anche se progettano cose assurde ed inverosimili, anche se rappresentano loro stessi alle prese con scottanti verità da confessarsi.

Il loro "sguardo sul mondo" distaccato e racchiuso nella loro sicilianità fatta di compromessi talmente assurdi da diventare smaccatamente reali e nello stesso tempo integrati con la dura realtà che ogni giorno gli si presenta davanti e che loro affrontano senza crearsi troppi problemi, a meno che tali problemi non sconvolgano il loro perenne stato di quiete. Insomma, se il mondo sta cadendo, loro si spostano di un poco, ma con calma...

Prendono in giro il mondo stesso, insomma, ma prima di tutto prendono in giro se stessi come antidoto contro la serietà imperante.

Nel nuovo spettacolo troviamo i due calciatori dell'Inter, divenuti famosi a "Zelig Circus", alle prese con il loro dilemma da eterni "titolari in panchina": sarà una buona idea giocare in questo calcio italiano fatto di business e arbitri continuamente in discussione...? Forse loro si accontenterebbero di essere in un album di figurine Panini di qualche anno fa...

Inoltre trovano posto nello spettacolo i due progettisti del "Ponte sullo stretto", che cercano in ogni modo di rendere un servizio all'Italia, ma soprattutto a se stessi e ai loro parenti, ornando il Ponte di inutili servizi e di palme nane.

Infine non potevano mancare all'appello del nuovo spettacolo i due nullafacenti "...stanchi stanchi..." di zelig; questa volta per gli eroi della "chiacchiera persa" da bar, fermi come sempre nelle loro comode posizioni, applicano il loro modo strampalato di ragionare a temi nuovi ed inesplorati.


Ficarra e Picone nascono artisticamente dieci anni fa. Siciliani doc, portano in giro spudoratamente la loro sicilianità. I personaggi che interpretano sono spesso ispirati a fatti e persone che, a loro dire, esistono veramente.

In televisione hanno iniziato a lavorare nel '97 con la prima edizione di "Zelig" su Italia Uno. "Zelig", oltre ad essere la prima esperienza televisiva nazionale, stata anche la tappa fissa negli anni successivi, avendo loro accompagnato tutte le edizioni, incluso "Zelig Circus" che ha visto il passaggio su Canale 5, sino alla prossima che andrà in onda a partire da gennaio 2004.

Nel '99 hanno preso parte a "Gnu", Raitre, di Bruno Voglino. Nel 2000, sempre su RAITRE, a "Zero a zero" di G. Nunziante; nel 2001 a "L'ottavo nano", Raidue, di S. Dandini e C. Guzzanti. Sempre nel 2001 li abbiamo visti protagonisti su Tele+, che ha trasmesso lo spettacolo di teatro-cabaret "Vuoti a perdere", di cui sono anche autori.

Ancora nel 2001 iniziano i collegamenti dallo stadio la Favorita di Palermo per il programma "Quelli che il calcio" condotto da Simona Ventura.

Lo stesso anno ha visto l'uscita nei cinema di "Nati stanchi" il loro primo film.
Nel 2003 iniziata la tournée del nuovo spettacolo intitolato "Diciamoci la verità" di cui, come per il precedente, sono anche autori. Per la tournee invernale (2003–2004) la regia di Giambattista Avellino.

Nel giugno del 2003 esce il loro libro "Stanchi", edito da Kowalski, che racconta tutto quello che hanno detto ed avrebbero voluto dire i due notissimi personaggi dei siciliani "nati stanchi", proposti anche a Zelig Circus.

A novembre 2003 esce la videocassetta dello spettacolo "Vuoti a perder", unitamente al libro (Kowalski Ed.) e partecipano ad alcune puntate di "Mai dire domenica", il programma condotto da Mr. Forest e dalla Gialappa's in onda la domenica sera su Italia 1.

Cabaret - Quello che... non abbiamo fatto


HTML 4.01 Strict - WAI 1.0 - A - Facebook - twitter

auditorium di Casatenovo - Viale Parini, 1 - 23880 Casatenovo (Lecco)
Partita IVA: 01289690131 - Telefono e fax: 039 9202855

area riservata - informazioni legali - privacy policy - sponsor - web design - scrivici una e-mail