Vai direttamente al contenuto [1] - Vai alla barra di navigazione [3] - Home page del sito [h] - Cinema e cineforum [c] - Teatro, musica e altri eventi [e]

auditorium di Casatenovo - Sedicesima stagione teatrale

My Fair Lady

My Fair Lady

Di Alan Jay Lerner - Musiche di Frederick Loewe

Adattamento e Regia di Corrado Abbati

Su licenza esclusiva per l'Italia di Tams-Witmark Music Library, INC. - New York

Tutto esaurito Le immagini dello spettacolo

Giovedì 7 aprile 2016 - Ore 21:00

Ingresso: 18.00 € - Riduzioni

Il professor Higgins, noto studioso di fonetica, dopo una serata all’opera, si imbatte nella giovane fioraia Eliza Doolittle ed è a tal punto colpito dai suoi modi rozzi e dal suo parlare sgraziato, da scommettere con un suo collega e amico, il colonnello Pikering, che riuscirà a trasformare, tempo sei mesi, la cenciosa fioraia in una raffinata donna degna dell’alta società. La giovane si trasferisce dunque in Wimpole Street a casa del professore dove la governante, signora Pearce, la renderà presentabile con abiti nuovi e un bel bagno caldo. Il padre di Eliza, il gaudente Alfred, amante delle buone bevute in compagnia, saputo dell’interesse del professore per la figlia, si presenta per sfruttare la situazione e scroccare qualche sterlina. Higgins è comunque favorevolmente impressionato da quest’uomo e, a modo suo, lo aiuterà...

Uno dei problemi che molti si pongono nel riportare in scena i classici del teatro musicale è che gran parte del repertorio non si allinea con i presunti valori attuali. I veri o falsi problemi di rendere contemporanee tali opere sono spesso motivo di elaborazione di una moltitudine di note di regia giustificative di ciò che in fondo non ha bisogno di giustificazione. La soluzione è dunque di lasciare My Fair Lady semplice, elegante ed affascinate come in originale perché è questa la magia dello show. La sceneggiatura è certamente già forte e di prima classe, essendo il nucleo della storia costruita sul “Pigmalione” di George Bernard Shaw; ma i numeri ballati, le così tante e splendide canzoni (da “La rana in Spagna” a “Vorrei danzar con te”), il bel canto, la recitazione sciolta e l’eleganza dei costumi e della scena, le danno quel senso di gioia tutta da godere. C’è gioia in tutto: solisti, ensemble e spettatori, perché My Fair Lady è una favola possibile e già per questo ci attira, ci ispira e ci fa sperare. La storia, le canzoni e i personaggi che ti sono già familiari (chi non conosce My Fair Lady?) prendono vita davanti a te e ti invitano a sognare, amare e cantare le melodie di questo straordinario classico del teatro musicale che continua ad essere sempre giovane e seducente. Un divertimento dal vivo, frizzante ed avvincente, che saprà rapire il pubblico per due ore di spettacolo da passare piacevolmente. (Corrado Abbati)

Rassegna stampa

Casate On Line

 

Con il sostegno dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Casatenovo

Pastai in Brianza Concessionarie Penati Auto - Dal 1930 crediamo nel made in Italy Bassani - Casatenovo CasateColor Colorificio Fratelli Limonta Sacchi Unieuro - Barzanò | Merate Blue Velvet - Impresa di pulizia - Besana in Brianza (MB) - tel: 03621571744 Pirovano Equipe Novatex Italia - Reti per l'agricoltura Dante Villa SpA - Casatenovo Carrozzeria Colombo

Sedicesima stagione tearale - Locandina Sabato 12 dicembre 2015 - Concerto di Natale Mercoledì 27 gennaio 2016 - Arsenico e vecchi merletti Mercoledì 10 febbraio 2016 - Maigret al Liberty Bar Giovedì 17 marzo 2016 - Ti amo o qualcosa del genere Giovedi 7 aprile 2016 - My Fair Lady Martedì 17 maggio 2016 - Oblivion: The Human Jukebox

Teatro


HTML 4.01 Strict - WAI 1.0 - A - Facebook - twitter

auditorium di Casatenovo - Viale Parini, 1 - 23880 Casatenovo (Lecco)
Partita IVA: 01289690131 - Telefono e fax: 039 9202855

area riservata - informazioni legali - privacy policy - sponsor - web design - scrivici una e-mail