Vai direttamente al contenuto [1] - Vai alla barra di navigazione [3] - Home page del sito [h] - Cinema e cineforum [c] - Teatro, musica e altri eventi [e]

cineforum - Cosa è rimasto del nostro amore (per il cinema)
mercoledì
28 novembre 2001 - Ore 20:45

In the mood for love di Kar-Wai Wong

di Kar-Wai Wong

In the mood for love di Kar-Wai Wong

Nelson Riddle
Maggie Cheung

Musiche
Danny Chung

Sceneggiatura
Kar-Wai Wong

Fotografia
Christopher Doyle

Montaggio
William Chang
Wong Ming-Iam

In the mood for love
Usa - 2000
1h e 37'

Hong Kong 1962. Chow (Tony Leung, "Happy together") è il redattore capo di un quotidiano della città che si trasferisce in un nuovo appartamento in un immobile occupato prevalentemente da persone della comunità di Shanghai. Qui incontra Li-zhen (Maggie Cheung, "Chinese box") una donna bella e giovane anche lei appena arrivata con suo marito, un rappresentante di una società giapponese e costretto quindi a spostarsi spesso per lavoro, mentre lei è impiegata in una ditta di esportazioni.
Visto che anche sua moglie è spesso lontano da casa, Chow trascorre molto tempo in compagnia della sua vicina, ritrovandosi a giocare a mah-jong o a discutere degli ultimi pettegolezzi. I due diventano così molto amici fino a quando scoprono che i loro rispettivi coniugi hanno una relazione.
Destini che si incrociano nel nuovo film di Kar-wai Wong ("Happy together", "Angeli perduti") presentato all'ultimo festival di Cannes; appositamente ambientato a Hong Kong agli inizi degli anni '60 cioè nel periodo della fanciullezza dell'autore, il film descrive i legami estremamente forti che si realizzavano in un palazzo, quel senso di aiuto reciproco e di grande confidenza che, come afferma il regista, ora sono totalmente assenti lasciando spazio all'indifferenza e all'anonimato. Per lasciare campo all'immaginazione sua e degli attori, Wong non lavora con una sceneggiatura completa ma con una scaletta che poi gli permette di modificare le cose a suo piacimento, creando però non pochi problemi agli stessi protagonisti costretti a modificare all'improvviso certi aspetti fondamentali del carattere del loro personaggio. Alla fine queste fatiche non sono state inutili visto che a Cannes il film ha ottenuto molti consensi e Tony Leung è stato premiato come miglior attore.

Dello stesso regista: 2046

I film della stagione 2001-2002


HTML 4.01 Strict - WAI 1.0 - A - Facebook - twitter

auditorium di Casatenovo - Viale Parini, 1 - 23880 Casatenovo (Lecco)
Partita IVA: 01289690131 - Telefono e fax: 039 9202855

area riservata - informazioni legali - privacy policy - sponsor - web design - scrivici una e-mail